feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Edifici realizzati in legno

Edifici realizzati in legno

Tutti i vantaggi di un materiale naturale

Il legno è uno dei materiali preferiti dei bioarchitetti poiché numerose sue caratteristiche lo rendono una scelta eticamente perfetta.

I dati positivi arrivano da Federlegno Arredo e fanno ben sperare per il settore principe nell’universo dell’architettura ecologica e sostenibile. Infatti, contrariamente a quanto avviene per l’edilizia tradizionale, il mercato delle strutture realizzate in legno non ha avuto particolari cedimenti rispetto all’anno scorso.

Anche per quanto riguardo l’arredamento delle abitazioni, il legno sta diventando il materiale prediletto dei designer per la creazione di sedie, tavoli, armadi, pavimenti e altri complementi di arredo.

Fondamentale è la questione del prelievo di questo prezioso materiale, che deve avvenire in modo adeguato, sostituendo automaticamente gli alberi tagliati con nuove piante e compatibilmente con l’auto-generazione del bosco, che consente di mantenere in vita il bosco stesso e di ottenere legname in grandi quantità.

Il legno è un materiale sostenibile perché, quando si decompone o brucia, libera nell’atmosfera la stessa quantità di anidride carbonica che, crescendo, ha sottratto all’atmosfera. In altre parole, il ciclo di un albero è a emissione di CO2 pari a zero.

I boschi in crescita svolgono quindi un’azione di riduzione dell’anidride carbonica dell’atmosfera e contribuiscono conseguentemente alla riduzione dell’effetto serra.

Si tratta inoltre di un materiale che si contraddistingue per la sua duttilità di impiego, sia nell’arredamento interno che nelle costruzioni.

Radicato nella cultura degli uomini e nelle loro tradizioni, oggi è punto di partenza per nuove idee nel campo della ricerca, dello sviluppo e delle realizzazioni artigianali e industriali, grazie alla sua capacità, spesso dimenticata, di riprodursi naturalmente. Il legno è dunque ecologico nel senso più profondo del termine, in quanto all’albero sono legate molte relazioni tra esseri viventi.

Utilizzare il legno vuol dire poi evitare il ricorso ad altri materiali il cui impatto ambientale è maggiore.

Se è vero che il taglio di un albero crea nell’immediato una frattura locale nel ciclo della vita all’interno di un bosco, è altrettanto vero che una gestione responsabile delle foreste può contribuire a mantenerlo in vita.

Per cui un bosco, governato secondo i principi della selvicoltura naturalistica, sarà costituito da piante ad alto fusto, ricco in quantità e varietà di specie animali e vegetali.

Elena Parigi

Aprile 2017

Articoli Correlati

Sette anni in sette giorni
Novembre 2017, bene. Ci guardiamo indietro e… sette anni, sono passati già sette anni e...
Abbigliamento sostenibile. Vestirsi per filo e per sogno
A Paladina la fiera del tessile biologico, ecologico e solidale Domenica 22 ottobre...
Autunno, tempo di castagne
Sul lago di Como un “maxi castagneto” da 220 ettari L’autunno è arrivato e insieme all’...
Il grande sentiero
Montagna, viaggi, avventure e ambiente nella rassegna cinematografica di Lab80 Nona...