feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Ciliegia

Sorbetto alla Ciliegia

Il frutto rosso più irresistibile

Povere di calorie e di zuccheri, le ciliegie sono frutti gustosi, dissetanti e dal sapore incredibilmente irresistibile. Non a caso si è soliti dire che “una ciliegia tira l’altra”!

Dal latino cerasus e dal greco kerasos, ovvero piccolo frutto, la ciliegia è probabilmente originaria dell’Asia e in Italia è arrivata dalla Grecia tra il III e il II secolo a.C.; ne danno testimonianza sia Varrone che Plinio il Vecchio.

In Oriente, soprattutto in Giappone, l’albero di ciliegio è diffusissimo e il periodo della fioritura della pianta, detta in giapponese Sakura, è uno dei più affascinanti dell’anno, dedicato alla pratica dell’hanami, il “guardare fiori”.

La ciliegia fornisce principalmente vitamina C, A e potassio, ma contiene in misura ridotta altre vitamine e minerali, oltre a polifenoli e fibre.

Aiuta sia le funzioni intestinali sia la diuresi. Inoltre è ricca di flavonoidi, che hanno azione antiossidante e aiutano a contrastare i radicali liberi.

Questo frutto rosso contiene inoltre la melatonina, sostanza che regola il ciclo sonno-veglia, ma anche potente antiossidante, che ha effetti benefici sulla prevenzione e sulla lotta ai tumori, e che è molto utile per contrastare tutte le malattie cardiovascolari e degenerative.

Le ciliegie sono consigliate per chi segue diete ipocaloriche, poiché presentano una quantità relativamente moderata di zuccheri e un basso apporto calorico.

I peduncoli del frutto, trattati e preparati in modi specifici come tisana, possono essere assunti per le particolari proprietà diuretiche e antiuriche, dovute a polifenoli e sali di potassio.

Le prime ciliegie iniziano a maturare a maggio, le ultime a fine luglio.

Ne esistono di molti tipi, che variano a seconda della grandezza, delle sfumature di colore, dalla carnosità della polpa e naturalmente dal sapore più o meno dolce.

La varietà Durone Nero di Vignola è quella più comunemente acquistata e consumata a tavola.

Troviamo poi il tipo Anellone, rossa e brillante; la Bell’Italia, tipica del Trentino, molto piccola e rossa; esiste poi la Ferrovia, di origine pugliese, dalle tante tinte di rosso; la Malizia, tipica della Campania, grossa e color rosso rubino; la Bella di Pistoia, di grandi dimensioni e croccante; la Vessex, di origine francese, dalla buccia rugosa e con la polpa rosa e soda; infine la Badacsony, di forma allungata, ha la polpa di colore rosso, molto consistente e saporita.

 

La ricetta - Sorbetto alle ciliegie

Ingredienti

• 300 gr di ciliegie denocciolate

• 250 ml di acqua

• 200 gr di zuccheri

• ½ limone

• 1 albume 

Preparazione

Mescolare in una casseruola acqua e zucchero a fuoco lento, fino a ottenere uno sciroppo. Denocciolare le ciliegie e frullarle con ¾ di sciroppo di zucchero, insieme al succo di limone. Passare il tutto in un colino; mettere il composto in freezer. Rompere i cristalli di ghiaccio e iniziare a preparare la meringa. Portare a ebollizione lo sciroppo di zucchero avanzato; montare l’albume a neve e versare lo sciroppo a filo. Montare di nuovo l’albume. Aggiungere la meringa ottenuta al sorbetto e mescolare. Rimettere in freezer per altre due ore e poi servirlo nelle coppette da gelato.

 

 

Maggio 2017

Articoli Correlati

Settimana Europea della Mobilità. Come spostarsi nell'era post-Covid?
A settembre torna l’appuntamento europeo annuale. Focus sulla mobilità del futuro e sulle...
Adelante, con juicio
Mobilità in transizione… ecologica. Accelerare le soluzioni, per rallentare i ritmi...
Mare chiama terra. È tempo di invertire la rotta
Riportare i mari europei a un buono stato ambientale: obiettivo mancato. L'allarme dell'...
Brescia: un video racconta la solidarietà in tempo di lockdown
Da febbraio a luglio 2020 distribuiti quasi 500 mila chili di cibo a scopo sociale. L'...