feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Cedro: la mela della Mesopotamia

cedro

Il cedro è un frutto appartenente al genere Citrus, nella famiglia delle rutacee. Il suo nome, derivato dalla volgarizzazione del latino citrus, è ambiguo: infatti coincide con la traduzione di cetrus, ovvero il famosissimo Cedro del Libano con il quale i Fenici fabbricavano potenti e veloci imbarcazioni per conquistare tutti i più importanti mercati del Mediterraneo. Il frutto del cedro - albero sempreverde che può raggiungere gli 8 metri altezza - è grande dai 20 ai 30 cm, di colore giallino, tondo e talvolta bitorzoluto.

La buccia è ruvida e spessa; i semi e la pellicola che lo avvolgono non sono commestibili, per cui solo il 25% del frutto è utilizzabile. Le origini del cedro sono lontane: proviene infatti dall’Asia sudorientale, più precisamente dalle vallate dell’attuale Buthan, piccolissimo stato vicino alla Cina.

Fu Plinio il Vecchio nella sua ‘Naturalis Historia’ a definirlo “mela assira”. A quei tempi, infatti, il cedro veniva usato come repellente per insetti e zanzare; solo qualche secolo dopo venne utilizzato anche in cucina e se ne scoprirono le proprietà anti-colesterolo. Attualmente le zone dove si produce il cedro sono poche e circoscritte: India, Indonesia e area Mediterranea.

Più rare invece le coltivazioni in Oceania e in Sudamerica, dove cresce in maniera spontanea. Il cedro viene utilizzato per la produzione di frutta candita, spremute e oli essenziali. Una speciale varietà, chiamata ‘Cedro Giudaico’, viene prodotta in Palestina ed in Calabria: questo frutto possiede l’albedo, ovvero la parte bianca della buccia, commestibile e molto succosa. Viene mangiato durante la Festa dei Tabernacoli dai praticanti della religione ebraica. 

 

La crema al cedro 

 

Preparazione

Sbucciare il cedro e far macerare la buccia nell’alcool per 4-5 giorni. Bollire il latte per 3 volte, colarlo con lo zucchero e mescolare bene. Mescolare l’alcool e la buccia macerata assieme al latte e riporre tutto in frigorifero o nel congelatore.  

 

Ingredienti per 4 persone

  • 8 cedri
  • 2.5 lt di latte fresco
  • 1 lt di alcol etilico
  • 2 kg di zucchero bianco o di canna
 
Febbraio 2019

Articoli Correlati

verza
Chi non ha mai pasteggiato con questo ortaggio, forse poco invitante ma dal sapore molto...
Acqua di mare: salata oggi, dolce domani
Il politecnico di Torino si è ispirato alle mangrovie e ha creato una tecnologia per...
castoro
Da oltre quattro secoli il roditore ingegnere era assente dall’Italia. Confermato a...
Il calore terapeutico funziona davvero?
Consigli e indicazioni per trattare le infiammazioni con il calore Nell’ambito delle...