feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Cedro: la mela della Mesopotamia

cedro

Il cedro è un frutto appartenente al genere Citrus, nella famiglia delle rutacee. Il suo nome, derivato dalla volgarizzazione del latino citrus, è ambiguo: infatti coincide con la traduzione di cetrus, ovvero il famosissimo Cedro del Libano con il quale i Fenici fabbricavano potenti e veloci imbarcazioni per conquistare tutti i più importanti mercati del Mediterraneo. Il frutto del cedro - albero sempreverde che può raggiungere gli 8 metri altezza - è grande dai 20 ai 30 cm, di colore giallino, tondo e talvolta bitorzoluto.

La buccia è ruvida e spessa; i semi e la pellicola che lo avvolgono non sono commestibili, per cui solo il 25% del frutto è utilizzabile. Le origini del cedro sono lontane: proviene infatti dall’Asia sudorientale, più precisamente dalle vallate dell’attuale Buthan, piccolissimo stato vicino alla Cina.

Fu Plinio il Vecchio nella sua ‘Naturalis Historia’ a definirlo “mela assira”. A quei tempi, infatti, il cedro veniva usato come repellente per insetti e zanzare; solo qualche secolo dopo venne utilizzato anche in cucina e se ne scoprirono le proprietà anti-colesterolo. Attualmente le zone dove si produce il cedro sono poche e circoscritte: India, Indonesia e area Mediterranea.

Più rare invece le coltivazioni in Oceania e in Sudamerica, dove cresce in maniera spontanea. Il cedro viene utilizzato per la produzione di frutta candita, spremute e oli essenziali. Una speciale varietà, chiamata ‘Cedro Giudaico’, viene prodotta in Palestina ed in Calabria: questo frutto possiede l’albedo, ovvero la parte bianca della buccia, commestibile e molto succosa. Viene mangiato durante la Festa dei Tabernacoli dai praticanti della religione ebraica. 

 

La crema al cedro 

 

Preparazione

Sbucciare il cedro e far macerare la buccia nell’alcool per 4-5 giorni. Bollire il latte per 3 volte, colarlo con lo zucchero e mescolare bene. Mescolare l’alcool e la buccia macerata assieme al latte e riporre tutto in frigorifero o nel congelatore.  

 

Ingredienti per 4 persone

  • 8 cedri
  • 2.5 lt di latte fresco
  • 1 lt di alcol etilico
  • 2 kg di zucchero bianco o di canna
 
Febbraio 2019

Articoli Correlati

Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
Le allergie primaverili. Un problema diffuso
Consigli su come affrontarle con gli antistaminici Sono davvero molte le persone che...
Fragola
Il frutto privilegiato del Re Nella Francia del 1700 Luigi XIV ne ordinò la coltivazione...
Crescione
La pianta spontanea Già dai tempi dei romani il Crescione era considerato un toccasana...