feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Brescia Green, la prima edizione

Espositori e altre realtà partecipanti

Scatti e note dalla tre giorni del festival che ha portato nel cuore della città ambiente e stili di vita sostenibili: 5-6-7 maggio Corso Zanardelli e Via X Giornate

Sarà che passeggiare lungo Corso Zanardelli da quando è diventato completamente pedonale è ancora più piacevole, sarà che a inizio maggio si ha voglia di uscire a rincorrere i primi raggi di sole caldi, sarà che qualcuno in giro per la città ha visto o sentito di questo nuovo festival cittadino, sarà… In ogni caso alla prima edizione di Brescia Green, dal 5 al 7 maggio, di volti ne abbiamo visti passare tanti su Corso Zanardelli e Via X Giornate. Volti che potrebbero essere immortalati qui, tra gli scatti di questo foto-racconto che è prima di tutto un sentito ringraziamento a tutte le realtà che hanno partecipato al festival e a coloro che hanno contribuito, anche solo con idee e suggerimenti, alla sua realizzazione. Brescia Green è stata un’occasione preziosa per avviare un dialogo importante con gli attori del territorio – istituzioni, enti, imprese e realtà del terzo settore – che si spendono a diversi livelli e in diversi ambiti sul fronte della sostenibilità, a partire dalla virtuosa collaborazione con l’assessorato all’Ambiente del Comune di Brescia, guidato da Gianluigi Fondra, alla regia di questo festival.

Taglio del nastro

Alle ore 12.00 di venerdì 5 maggio, alla presenza dell’assessore all’Ambiente della Regione Lombardia, Claudia Maria Terzi, del Sindaco di Brescia Emilio Del Bono, dell’assessore all’Ambiente Gianluigi Fondra e delle scuole, protagoniste della mattinata di restituzione sui progetti di educazione ambientale “L’ambiente fa scuola”, si è svolta la cerimonia del taglio del nastro, momento di inaugurazione ufficiale della prima edizione di Brescia Green. Si parte!

Verso un’economia circolare

Come promuovere il passaggio a un modello di sviluppo più sostenibile per l’economia e la società? Questo l’interrogativo da cui ha preso il via il convegno del pomeriggio di venerdì 5 maggio “Verso un’economia circolare”. Presso la Sala Danze del Mo.Ca. (il palazzo dell’ex tribunale) si sono succeduti gli interventi di rappresentanti di alcune importanti realtà locali: oltre al Comune e alla Regione, anche l’Università Cattolica, la Cooperativa sociale Cauto, Confartigianato ImpreseBrescia e Lombardia, a2a, Aprica e Legambiente. Approfondimento a pag. 29.

Espositori e altre realtà partecipanti

Oltre trenta espositori hanno vissuto gli stand dello spazio espositivo del festival, disposti lungo Corso Zanardelli, mentre, presso la tensostruttura all’incrocio con Via X Giornate, hanno trovato spazio una decina di realtà tra associazioni e cooperative. Tante realtà della green economy e del terzo settore che con le loro innovazioni e le loro proposte stanno trasformando il modo di produrre e lavorare per una società e un’economia più rispettosa dell’ambiente e delle persone.

Da venerdì a domenica presenti anche il Food Truck di East Lombardy - che per pranzi, cene e spuntini ha proposto piatti locali delle tradizione culinaria delle quattro province della Lombardia Orientale - e la colorata cargo-bike di Ortociclo che insieme alla Cooperativa agricola Via del Campo ha proposto merende e spuntini naturali e laboratori di orticoltura per bambini in diversi momenti della tre giorni.

Spazio Incontri

Per alcuni relatori è stata l’occasione di presentare la propria idea imprenditoriale, per altri uno spazio dove raccontare la propria esperienza, condividere e proporre spunti di riflessione su temi cari alla propria organizzazione o impresa: questo è stato lo Spazio Incontri di Brescia Green. Presso la struttura posta tra Corso Zanardelli e Via X Giornate, si sono susseguiti per le tre giornate brevi interventi ogni mezz’ora per un totale di 32 incontri. Tra questi, nelle serate di venerdì e di domenica, anche due degustazioni: la prima di formaggi a cura di Zona Alpi. La malga in città (su iniziativa di Ortociclo e Via del Campo) e la seconda con le birre del Birrificio artigianale Gedeone, a cura di Bio a casa tua.

Ridiamo valore al cibo

Diffusione di buone pratiche e progetti sostenibili della Lombardia Orientale: esperienze a confronto presso gli spazi del Cinema Nuovo Eden (via Nino Bixio 9) per la giornata di studi “Ridiamo valore al cibo” organizzata per sabato 6 maggio da East Lombardy. Ad aprire i lavori della mattinata l’intervento della professoressa Francesca Forno (Università di Bergamo e di Trento) su filiera corta, recupero del cibo e educazione alimentare. A seguire, presentazione dei progetti sostenibili della Lombardia Orientale, mentre nel pomeriggio spazio alle numerose esperienze delle quattro province di Brescia, Bergamo, Mantova e Cremona suddivise in tavoli di lavoro paralleli. Approfondimento a pag. 7.

Biciclettata

Anche senza il sole i numerosi ciclisti di tutte le età accorsi per la pedalata naturalistica prevista per la mattinata di domenica 7 maggio non si sono lasciati intimorire. Così, saliti in sella, hanno pedalato lungo i viali alberati della città e i sentieri di alcuni parchi urbani. In compagnia di esperti botanici i partecipanti hanno potuto osservare con occhio attento alcuni esemplari del patrimonio naturale cittadino. A partecipare alla pedalata, organizzata dagli Amici della Bici – Fiab Brescia in collaborazione con il Comune, anche l’assessore all’ambiente Fondra. Ad aspettare i ciclisti al loro arrivo, un gustoso aperitivo a base a base di ingredienti naturali, preparato da Ortociclo e Via del Campo.

Pranzo SOStenibile

Il pranzo della domenica? Rigorosamente in famiglia! E così è stato anche per la domenica di Brescia Green, solo che, invece di stare tra le pareti domestiche, alcune famiglie hanno deciso di partecipare al nostro pranzo sostenibile, preparato per noi dalle sapienti mani dello chef della cucina del Bistrò Popolare (Cooperativa sociale La Rete), un modo per dare il nostro sostegno all’attività di tante cooperative che praticano un’attività attenta all’ambiente e all’inclusione sociale.

Tanto altro…

Brescia Green è stato tutto questo ma anche tanto altro: a cominciare dai test drive con auto e scooter elettrici delle concessionarie presenti. Ma anche l’apertura straordinaria del Museo del Ferro (una delle sedi del Musil) in occasione dei tre giorni del festival. “Brescia in Circolo” l’iniziativa a cura di Gruppo Brescia Mobilità e a2a per il pomeriggio di domenica e il convegno sulle fragilità sociali di venerdì pomeriggio, a cura dell’associazione Un pane per tutti.

 

Visita all’azienda agricola Restello

Domenica 2 luglio visita all’azienda agricola Tomezzoli - Restello, produttrice di riso biologico carnaroli e vialone nano. Si concretizza così la promessa strappata a Valentina Tomezzoli durante la prima edizione del festival Brescia Green 2017, quando al termine della presentazione del “Riso in bottiglia”, ha accettato la richiesta di Bio A Casa Tua di aprire le porte dell’azienda a una visita presso la loro azienda immersa nella natura, per vedere e sentire il racconto di come nasce il loro riso, dal campo alla bottiglia. Chi fosse interessato alla visita può scrivere a info@bioacasatua.com per avere maggiori informazioni. Il trasferimento verrà effettuato con mezzi propri, condividendo posti auto per chi ne ha e contribuendo alla spesa per il carburante. Per facilitare l’organizzazione, si chiede cortesemente di comunicare la disponibilità di utilizzo del proprio veicolo e il numero di posti. L’orario di partenza (mattina) verrà comunicato alla chiusura delle iscrizioni, prevista per il 25 giugno.

Giugno 2017

Articoli Correlati

“L’isola che c’è” 2017
La fiera della rete comasca di economia solidale alla sua 14ª edizione Il 16 e il 17...
Rassegna internazionale di incisione
A Cremona dal 24 settembre al 29 ottobre, IX Rassegna internazionale di incisione Cremona...
Canottieri Brescia
Sabato 23 settembre la Vª edizione dell’iniziativa proposta dalla Consulta per l’Ambiente...
Per un’agricoltura ecologica
Convegno nazionale a cura di Slow Food Italia e Fondazione Micheletti. Dal 10 al 12...