feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Brescia Green 2018, work in progress

Brescia green stand

Il Festival dell’ambiente e degli stili di vita sostenibili torna per la sua IIª edizione lungo Corso Zanardelli da venerdì 13 a domenica 15 aprile. 

Economia circolare e solidale, sprechi alimentari e molto altro per un programma sempre più partecipato dalle realtà del territorio

Ambiente e stili di vita sostenibili tornano a essere il terreno fertile su cui sta prendendo forma il programma di Brescia Green, il festival dell’ambiente e degli stili di vita sostenibili, quest’anno alla sua II edizione.

Un programma che anche per il 2018 si sta costruendo grazie alla preziosa partecipazione di tante realtà del territorio, tutte impegnate attivamente, ciascuna per il proprio ambito, sul fronte della sostenibilità e della salvaguardia dell’ambiente.

Scambi di idee, confronti e incontri tra gli organizzatori – il nostro mensile infoSOStenibile in collaborazione con l’assessorato all’Ambiente del Comune di Brescia – e associazioni, cooperative, enti, istituzioni, imprese, scuole e università stanno animando questi mesi di avvicinamento a un festival che si compone sempre più di molte voci. Così da venerdì 13 aprile a domenica 15 aprile, lungo Corso Zanardelli e parte di Via X Giornate, il centro storico della città di Brescia sarà scenario di esposizioni, incontri, laboratori per un programma presto in diffusione. Per ora, work in progress e per chi avesse ancora proposte, spunti, progetti in linea con lo spirito del festival non è troppo tardi: scriveteci a info@bresciagreen.it

Ecco intanto qualche anticipazione della seconda edizione.

I luoghi del festival

Il cuore del festival pulserà anche per il 2018 in Corso Zanardelli e Via X Giornate. Sul corso si snoderà la parte espositiva di Brescia Green: una trentina di stand - aperti dalle 9.00 alle 20.00 per le tre giornate del festival - dedicati a istituzioni, enti vari e aziende della green economy, dall’energia all’edilizia, dal benessere alla mobilità. Quest’area ospiterà anche alcune auto elettriche e ibride disponibili per test drive.

Su Via X Giornate un’ampia tensostruttura polivalente: qui si troverà infatti uno spazio incontri con un centinaio di posti a sedere dove avranno luogo alcuni degli appuntamenti salienti del festival tra convegni, degustazioni e teatro, un’area con alcune postazioni a disposizione delle associazioni e un corner per giochi e laboratori che verrà gestito nelle ore centrali delle tre giornate dai volontari dall’associazione Bimbo chiama Bimbo (si veda pagina 30) ma che sarà anche destinato allo svolgimento dei laboratori proposti da altre realtà. La tensostruttura ospiterà anche il pranzo solidale previsto per la domenica. Mentre nell’area compresa tra Via X Giornate e il Corso sarà collocato un piccolo angolo ristoro dove sostare per uno spuntino a base di prodotti naturali.

I temi: economia circolare, economia solidale e…

I temi che faranno da cornice alle varie iniziative di questa seconda edizione sono economia circolare e solidale. Come superare l’antitesi associata al binomio città industriale-qualità di vita? Cosa si intende per economia di condivisione? Queste saranno le domande che guideranno il confronto durante due dei momenti convegnistici in programma, ma che faranno anche da sfondo ai diversi momenti del festival, che intende proporsi alla città - e non solo - come appuntamento annuale di rilievo durante il quale fare il punto su ambiente e sostenibilità. Questo è infatti uno degli obiettivi a lungo termine di Brescia Green, unito al desiderio di creare una rete di attori ed enti che possano lavorare insieme durante tutto l’anno ad azioni congiunte di salvaguardia dell’ambiente e di diffusione della sostenibilità.

> Venerdì 13 aprile

La giornata di venerdì sarà dedicata in buona parte alle scuole. In mattinata, in momenti distinti si farà il punto di due importanti progetti proposti nelle scuole della città su dieta mediterranea – in 10 classi, in collaborazione con il Lions Club Capitolium e con alcuni medici specialisti - e sul recupero di abiti usati a cura del settore di educazione ambientale della Cooperativa sociale Cauto. Per questo secondo progetto “Ri-vesti il mondo di valore”, il festival sarà l’occasione per premiare una classe per ognuno dei quattro istituti della città coinvolti in un progetto di sensibilizzazione e di raccolta straordinaria di abiti usati. Le scuole presenti animeranno poi l’inaugurazione della seconda edizione di Brescia Green prevista per le ore 11.30 lungo il corso alla presenza delle autorità.

Nel primo pomeriggio verrà lanciata la partnership tra “Rete Cauto Spigolandia e Accademia Santa Giulia corso Decorazione” per un progetto di alternanza scuola/lavoro pensato per dare nuova vita alle cose, a partire da Brescia Green. Nei luoghi del festival infatti verranno dislocati alcuni primi artefatti di riciclo creativo frutto di questa nuova collaborazione.

Nel tardo pomeriggio appuntamento con il primo momento convegnistico della tre giorni, quello su Economia circolare, che coinvolgerà aziende, pubbliche amministrazioni e altre realtà per parlare di come sia necessario approdare a un modello circolare di economia a favore di ambiente e salute che non metta in contrapposizione una tradizione industriale importante come quella bresciana e la qualità e vivibilità di una città e della sua provincia.

> Sabato 14 aprile

Tra gli appuntamenti in programma per la giornata di sabato segnaliamo nella mattinata il secondo convegno principale del festival incentrato sui temi dell’economia solidale, in collaborazione con Cauto, cooperativa da tempo attiva tra ambiente e cooperazione e all’avanguardia nella definizione di un’economia della condivisione.

Nel pomeriggio alle 15.00 gli Amici della Bici-Fiab Brescia (approfondimento a pag. 28) condurranno una biciclettata per tutti, con partenza da Corso Zanardelli in collaborazione con la sezione botanica del Museo di Scienze Naturali e con l’Area Tutela ambientale, Verde, Sostenibilità e Protezione civile del Comune di Brescia alla scoperta delle bellezze naturalistiche della città. La sera, all’ora dell’aperitivo, presso lo spazio incontri del festival, Bio a casa tua propone una degustazione di vini biologici del Garda.

> Domenica 15 aprile

Domenica tema della mattinata saranno gli sprechi alimentari: come far fronte a questo problema attuando politiche virtuose che coinvolgano i vari oggetti interessati? A parlarne i relatori di un tavolo anti sprechi alimentari tra dispensa sociale di Cauto (che si occupa del recupero delle eccedenze alimentari dai supermercati), attori della GDO e dell’industria alimentare, pubblica amministrazione e cittadini. A seguire un pranzo all’insegna di solidarietà e impegno a far fronte comune contro lo spreco di cibo.

Nel pomeriggio, l’appuntamento è ancora alle 15.00 con gli Amici della Bici verso una nuova meta: il Museo del Ferro nel quartiere di San Bartolomeo, per una pedalata domenicale alla portata di tutti. Poi ancora incontri, degustazioni, laboratori, giochi e teatro, per un’ultima giornata di festival che possa incontrare il gusto di tanti.

Per restare aggiornati

www.bresciagreen.it

Fb: BresciaGreen

 

 

Il festival fuori dal festival

Durante il fine settimana di Brescia Green alcuni spazi dislocati sul territorio cittadino ospiteranno iniziative collegate alla manifestazione: è il caso per esempio delle due università (degli Studi di Brescia e Cattolica. Tutti i dettagli saranno definiti a breve), ma anche del Museo del Ferro (approfondimento a pag. 31), nel quartiere di San Bartolomeo in via del Manestro 117, che per l’occasione rimarrà aperto al pubblico dalle 9.00 alle 18.00 con entrata gratuita e diverse proposte.

> Venerdì 13 aprile

Nella mattina inaugurazione della mostra degli studenti della 4F (indirizzo Arti figurative) dell’Istituto Tartaglia Olivieri dedicata agli esuli dalla Dalmazia e dall’Istria nel dopoguerra. Nel pomeriggio, un incontro, organizzato in collaborazione con il Museo di Scienze Naturali, su paesaggio, colture e vegetazione del quartiere di San Bartolomeo.

> Sabato 14 aprile

Dalle 15.30 alle 18.00 laboratori didattici “I panini architettonici”. L’Architetto Nicola Vitale affiancherà i bambini iscritti nella produzione del pane (anche per celiaci). Costo 5euro/bambino.

> Domenica 15 aprile

Visita guidata per i partecipanti alla biciclettata organizzata dagli Amici della Bici, con partenza alle ore 15.00 da Corso Zanardelli e arrivo al museo. A tutti i partecipanti sarà offerta da Studio Arte Zanetti di Bagolino la merenda con zucchero amaro di Bagolino e altre leccornie a kilometro zero. In omaggio, per ogni nucleo familiare che arriverà in bicicletta, un biglietto per visitare le altri sedi del Sistema museale musil.

> Da venerdì 13 a domenica 15 aprile il museo ospiterà, grazie a Zanetti Arte di Bagolino, alcune opere di Antonio Stagnoli, un grande pittore bresciano, sul tema del lavoro e le bellissime sculture in ferro di Ivan e Luciano Zanoni. 

Febbraio 2018

Articoli Correlati

L'Isola del Riuso. La seconda vita degli oggetti
Dal 2015 la Rete Cauto promuove un progetto diffuso per valorizzare i beni prima che...
Cremona in campo contro i rifiuti
Le iniziative per la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti Anche la città di...
L’occasione fa l’uomo onesto e l’economia solidale
Tra foreste che (non) resistono ai cambiamenti climatici ed eccezioni che (non)...
La redazione di infoSOStenibile
Alla cena per gli 8 anni di infoSOStenibile il menù a tema L'Albero degli zoccoli...