feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

ATB e Comune di Bergamo, insieme per una città più smart

trasporto merci città vivibile

Trasporto merci città vivibile. Contributi per i veicoli elettriciFoto%20Citta%20Vivibile.JPG

In ottica di una mobilità sostenibile, il tema della gestione del trasporto delle merci è centrale per una città. Con l’obiettivo di migliorare la mobilità urbana e i flussi di transito delle merci, il Comune di Bergamo, in partnership con ATB, ha erogato un bando di finanziamento di 57 mila euro per il noleggio di veicoli elettrici adibiti a uso commerciale.

«Per poter usufruire del contributo -precisa Stefano Zenoni, assessore alla Mobilità del Comune di Bergamo- sarà necessario dimostrare di consegnare la merce nelle zone della città interessate dai varchi Ztl».

Le zone a traffico limitato già attive in Città sono dieci, tutte delimitate da varchi di riconoscimento e dotate di telecamere di videosorveglianza, altre due sono in fase di attivazione: piazzale Matteotti e via San Bernardino.

L’utilizzo di veicoli elettrici, invece, autorizzerebbe anche in queste aree la circolazione 24h/24, riducendo l’inquinamento atmosferico e acustico e garantendo una migliore vivibilità e maggiore sicurezza dei cittadini.

Un’altra novità esposta è stata il lancio della campagna di promozione e di sensibilizzazione del progetto, on-air dal 18 settembre al 20 ottobre. La campagna, veicolata dal claim “Bergamo vivibile.

La somma fa la differenza per una Bergamo meno inquinata e più sicura”, sarà presente su flyer promo-informativi, sugli autobus e online. Il bando e il relativo modulo di adesione si possono trovare su www.comune.bergamo.it e www.atb.bergamo.it.

La scadenza del bando di manifestazione d’interesse è stata fissata alle ore 12.30 di venerdì 20 novembre 2015. L’emanazione di un successivo bando per il relativo finanziamento verrà valutata sulla base delle richieste.

 

Le classi di 32 scuole primarie di Bergamo viaggiano gratis sugli autobus ATB

Durante l’intero anno scolastico 2015/2016 i bambini iscritti alle 32 scuole primarie con sede nel Comune di Bergamo, grazie al progetto “FuoriScuola” approvato dalla Giunta comunale in collaborazione con l’Azienda Trasporti Bergamo, avranno la possibilità di viaggiare gratuitamente sugli autobus di linea ATB per raggiungere i principali luoghi di interesse didattico della città.

Alle scuole aderenti sono state consegnate due card di riconoscimento e due tesserini che consentiranno a gruppi di massimo 30 persone tra alunni e accompagnatori di organizzare il proprio viaggio nei giorni feriali scolastici in due fasce orarie -dalle 9.30 alle 12 e dalle 14.30 alle 16.30- previa segnalazione del tragitto ad ATB (luogo di partenza e di arrivo).

I costi del progetto che ATB ha preventivato in 60 euro simbolici a istituto per un “abbonamento straordinario cumulativo” sono stati interamente coperti dal Comune di Bergamo, che ha versato pertanto un contributo di 1.920 euro.

Anche questa iniziativa si inserisce in un progetto più ampio che vuole favorire scelte di mobilità sostenibile e rendere Bergamo una città alla portata di tutti, bambini e studenti in primis.

 

Infomobilità in piazzale Marconi

Il 21 settembre ATB mobilità e Comune di Bergamo hanno inaugurato e acceso in piazzale Marconi cinque totem multimediali di orientamento per cittadini e turisti.

Un progetto del valore di circa 140 mila euro realizzato con il supporto della Steer Davies Gleave, una società di consulenza internazionale tra le più importanti nel settore dei trasporti.

«Con la realizzazione di questo progetto ATB prosegue nella politica degli investimenti e dello sviluppo dei servizi, confermandosi come azienda protagonista sul territorio locale nel settore della mobilità -dichiara Alessandro Redondi, Presidente di ATB-.

Dopo il sistema di indirizzamento ai parcheggi in struttura, l’upgrade tecnologico del servizio bike sharing “La BiGi” e l’estensione della rete con le due nuove stazioni di Bianzana e S. Fermo con l’attivazione dei totem multimediali in piazzale Marconi, ATB allunga il passo e lavora nella direzione di una città sempre più smart».

I totem installati sono distinti in due tipologie: due presentano informazioni statiche, come mappe e cartografie; gli altri tre, invece, sono dotati di informazioni dinamiche, a scorrimento e aggiornate in tempo reale, e informano gli utenti sui mezzi di trasporto presenti nella principale area di interscambio della città di Bergamo, sulle condizioni del traffico, sulle tariffe ed eventuali agevolazioni per l’utilizzo dei mezzi pubblici (con i relativi tempi medi di attesa) e sulla disponibilità di noleggiare mezzi elettrici e non.

Una novità, questa, che permetterà di muoversi in modo più agevole sulle strade da e per il centro città con l’obiettivo che Bergamo diventi sempre più una città a misura d’uomo. E proprio tale motivo ha indirizzato la scelta dell’area, una decisione che ha tenuto conto sia del suo valore di interconnessione fra mezzi e aree circostanti sia del suo essere centro di aggregazione urbana e accoglienza turistica.

Come dichiarato da Stefano Zenoni, assessore alla Mobilità del Comune di Bergamo, «Grazie all’accensione dei totem in piazzale Marconi si attua davvero quel polo intermodale, finora mai del tutto realizzato. Le segnaletiche di indirizzamento dei flussi pedonali daranno vita a quella grande stazione a cielo aperto che è nel nostro progetto, dove confluiscono ferrovia, autobus di città, Teb, servizi extraurbani e taxi».

 

Silvia Cesana

Ottobre 2015

Articoli Correlati

Ferrovie Dismesse come ciclabili: una risorsa per le due ruote
FIAB-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta scatta una fotografia aggiornata delle...
Settimana Europea della Mobilità. Come spostarsi nell'era post-Covid?
A settembre torna l’appuntamento europeo annuale. Focus sulla mobilità del futuro e sulle...
Mare chiama terra. È tempo di invertire la rotta
Riportare i mari europei a un buono stato ambientale: obiettivo mancato. L'allarme dell'...