feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

L’Abbronzatura a tavola!

abbronzatura a tavola

Quali sono gli alimenti più indicati per favorire una bella abbronzatura?

Per ottenere una sana e bella abbronzatura dobbiamo innanzitutto preparare la nostra pelle con le dovute accortezze. Il primo accorgimento consiste nell’assicurare un’ottima idratazione attraverso l’assunzione di almeno 2-3 litri di acqua al giorno, che compensa anche le eccessive perdite che si hanno a causa di una maggiore sudorazione.

Tuttavia la nostra pelle richiede di essere non solo idratata ma anche ben nutrita. Quindi a tavola favoriamo soprattutto i cibi freschi, di stagione e tra questi quelli più adeguati per fare bella la nostra tintarella. Ci sono degli alimenti che stimolano la melatonina e favoriscono l’abbronzatura che tanto desideriamo, come ad esempio frutta e verdura colorata di giallo o rosso-arancione, senza mai tralasciare le carote! Privilegiamo alimenti come albicocche, ciliegie, lamponi, fragole, pesche, peperoni, tutti vegetali di stagione che contengono molto betacarotene, amico della pigmentazione cutanea. Attenzione tuttavia alle quantità, perché un eccessivo consumo di alimenti ricchi di carotene, potrebbe danneggiare la nostra pelle facendola colorare di arancione, oltre che favorire l’accumulo di queste sostanze nel fegato, causando problemi al metabolismo e danni al cuore. Includete nella vostra alimentazione estiva pomodori, angurie e meloni, perché ricchi di licopene, sostanza che aiuta la pelle a resistere all’esposizione solare. Ottimi gli alimenti ricchi di omega 3 e omega 6, come soia gialla, mandorle, semi di lino, pesce, latte, mentre tra le sostanze oleose che migliorano la nostra epidermide, abbiamo l’olio extra-vergine d’oliva e l’olio di girasole, ricchi di vitamina E che oltre alle proprietà antiossidanti, combatte l’invecchiamento cellulare, stimola la rigenerazione dell’epidermide e favorisce una pelle tonica ed elastica.

Ricordiamo che la cute deve essere sottoposta in modo graduale ai raggi solari, evitando lunghe ore di esposizione, soprattutto quelle più calde della giornata; deve anche essere protetta con prodotti di qualità come creme idratanti, solari, oli, lozioni e creme doposole, scelti accuratamente in base al fototipo di appartenenza (che si determina tramite il colore della nostra carnagione, dei capelli e degli occhi). Tutto ciò ci consentirà di ottenere un’abbronzatura corretta e uniforme, oltre a favorire un’ottima assunzione e riserva di vitamina D, indispensabile per la fissazione del calcio nelle nostre ossa.

Quali sono i danni causati da un’eccessiva esposizione al sole?

Il desiderio irrefrenabile di esporci ai raggi solari, troppo spesso ci induce a compiere errori che possono causare brutte scottature. Ci sono inoltre altri elementi che possono mettere a rischio la salute della nostra cute, rovinando così anche l’aspetto estetico che desidereremmo invece rendere migliore. È risaputo che una pelle troppo abbronzata può favorire discromie, comunemente chiamate macchie della pelle, o addirittura tumori cutanei. Anche l’elastosi, vale a dire le rughe “regalate” dal sole, si forma proprio per lo stress da raggi solari. Dobbiamo quindi evitare l’abbronzatura? Assolutamente no! Ci vuole come sempre buon senso e soprattutto dovremmo cercare di ridare vitalità alla nostra pelle, modificando le condizioni peggiorative ricorrenti tutto l’anno e non preoccuparci solo in estate. Infatti è basilare non esporre la nostra cute a fattori ambientali, nutrizionali e climatici che possono inasprire la situazione (ambienti chiusi, fumo, smog, alimentazione scorretta, sedentarietà, ecc.), quindi potremmo sfruttare questo periodo estivo, per migliorare anche i nostri stili di vita.

Ricordiamo che l’abbronzatura è un meccanismo di autodifesa del nostro corpo contro l’aggressione dei raggi solari, quindi deve essere sempre presa in considerazione in tutta sicurezza e non con la leggerezza con cui spesso l’affrontiamo.

Rossana Madaschi

Dietista e Docente di Scienze dell’Alimentazione

 
 
Dicembre 2014

Articoli Correlati

Approvato dall'Amministrazione il progetto di finanziamento da inviare a Roma...
Surgelati
Lo spreco alimentare è un problema annoso che da sempre coinvolge, purtroppo, tantissime...
Saperi in transizione
C’è tempo fino al 13 dicembre per iscriversi a Saperi in Transizione, l’unico corso del...
Cosmetica Green: un mercato da 50mld di euro l’anno
Millennial e Gen Z i consumatori più attivi Al giorno d’oggi si presta sempre più...