feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

BergamoLED: eco-luci in città

BergamoLED: eco-luci in città

Arrivano anche in centro le lampade LED, per un importante risparmio economico ed energetico

Approvato a settembre, il piano BergamoLED è approdato in centro città: il 18 marzo i tecnici incaricati da A2A e dal Comune hanno provveduto al cambio d’illuminazione nella zona da Porta Nuova a via Camozzi fino a Piazza Matteotti. Sono ormai oltre 11 mila, quasi il 75% del totale, i punti luce già sostituiti ed entro luglio si arriverà a 15 mila.

«Un contributo importante per il rispetto degli obiettivi di Kyoto 2020», dichiara l’assessore all’ambiente del Comune di Bergamo Leyla Ciagà, dai benefici importanti sulla città e sulla vita degli abitanti: non solo per il risparmio economico, come evidenziato dal bilancio di previsione del piano, pari a circa 350mila euro all’anno, ma anche per l’impatto ambientale con 1600 tonnellate di CO2 in meno riversate nell’atmosfera.

Ma i vantaggi del LED non finiscono qui: ogni anno potremo risparmiare 7 quintali di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, per via della maggiore affidabilità e durata delle nuove lampade, inoltre saranno azzerati i danni del mercurio e di altre sostanze potenzialmente inquinanti che tutt’ora possono essere presenti nell’illuminazione tradizionale pubblica.

«Questa è la dimostrazione di come si possa rendere più efficiente la città, gestendo al meglio il denaro dei contribuenti e migliorando le condizioni ambientali -sottolinea l’Assessore ai Lavori Pubblici e reti Marco Brembilla-. I nuovi sistemi permettono di migliorare anche la sicurezza dei luoghi pubblici, diminuendo le zone buie e concentrando meglio verso il basso il fascio di luce»: un sistema vincente sotto ogni punto di vista.

Nell’estate 2016 l’illuminazione verrà estesa ad altri dieci luoghi della città: il percorso pedonale via Galilei – da Vinci, della scaletta Santa Lucia, di via Muraschi, del percorso ciclopedonale della tram&bike via David – via Borgo Palazzo, dell’area verde di via Santa Croce, del tratto tra via Loreto – passaggio Filatoio, di via Ramera, del parco dell’Azzanella, di via Finazzi e del parco di via Mascagni. Per una Bergamo sempre più godibile anche di notte.

Laura Spataro

Aprile 2016

Articoli Correlati

L'Isola del Riuso. La seconda vita degli oggetti
Dal 2015 la Rete Cauto promuove un progetto diffuso per valorizzare i beni prima che...
Cremona in campo contro i rifiuti
Le iniziative per la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti Anche la città di...
L’occasione fa l’uomo onesto e l’economia solidale
Tra foreste che (non) resistono ai cambiamenti climatici ed eccezioni che (non)...
La redazione di infoSOStenibile
Alla cena per gli 8 anni di infoSOStenibile il menù a tema L'Albero degli zoccoli...