feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Fico d’India

Fico d’India

La pianta sacra degli Aztechi

Già gli Aztechi lo reputavano una pianta sacra e sapevano apprezzarne le numerose proprietà: stiamo parlando dell’Opuntia ficus-indica, meglio noto come Fico d’India. Questo frutto è giunto sulle nostre tavole dal Messico dopo la scoperta dell’America.

Tre le varietà principali presenti in Italia, la cui denominazione deriva dal colore del frutto: Gialla, Bianca e Rossa o Sanguigna. La sua polpa, composta da acqua, zuccheri, vitamine (in particolare C e B3), minerali (potassio e magnesio in primis) e fibre ha innumerevoli benefici: agevola nell’affrontare i malanni di stagione e aiuta ad espellere le tossine; dona senso di sazietà e permette di tenere sotto controllo glicemia e sovrappeso, senza contare che combatte l’invecchiamento cellulare grazie agli antiossidanti presenti e favorisce la diuresi, riducendo il rischio di calcoli renali.
È il frutto ideale per questa stagione per chi è a dieta, ma vuole concedersi un pizzico di golosità senza rischiare di sgarrare troppo e trarne altresì diversi benefici.

 
La ricetta - Frittelle di buccia di fichi d'India

Ingredienti per 4-5 Persone

• 1 kg di fichi d’India

• 4 uova

• Farina 00

• Olio per friggere

• Sale qb

• Zucchero a velo

• Latte

• Cannella

 

Preparazione
Lavare i fichi d’India sotto acqua corrente, assicurandosi di aver tolto tutte le spine. La buccia è molto spessa: bisogna usarne la parte carnosa eliminando la scorza più esterna.

Ricavare dalle bucce dei rettangoli di circa 5 cm e farli sbollentare per diversi minuti. Una volta scolati, passarli nell’uovo sbattuto e salato, diluito con un po’ di latte, poi nella farina e infine nuovamente nell’uovo. Friggere nell’olio. Spolverare con zucchero a velo e un po’ di cannella in polvere. 

 

Ottobre 2018

Articoli Correlati

Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
Screpolature da freddo. Un fastidio che si può prevenire
Tagli e secchezza sulle labbra e sulle mani possono rendere l'inverno difficile da...
“Anthropoceano”, il primo murales mangia-smog di Milano
L'opera d'arte è realizzata con pittura Airlite capace di assorbire anidride carbonica e...
Australia in fiamme. La “Chernobyl della crisi climatica”
La terra dei canguri messa in ginocchio dai roghi. Ma la politica continua a scegliere il...