feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Lecco si veste di verde con il Festival dell'Ambiente e della Sostenibilità

Abbraccio del lago

Nella città dei Promessi Sposi la prima edizione della manifestazione. Piazze e lungolago in festa in nome del territorio e dell'economia sostenibile

Ambiente, territorio, turismo. Ma anche economia civile, attivismo sociale, promozione culturale. Dal 13 al 15 settembre il centro storico di Lecco sarà teatro della prima edizione del Festival dell'Ambiente e della Sostenibilità, fortemente voluta dal Comune di Lecco e organizzata insieme a infoSOStenibile per portare nelle piazze e nel quotidiano di cittadini e visitatori tematiche di grande attualità e impatto, ma spesso sottovalutate: la sostenibilità e le sue potenzialità per uno sviluppo delle città e dei territori. Una dimensione, questa, che trova ampia declinazione e non si limita esclusivamente all'ambiente: sostenibilità è anche cultura, economia, partecipazione e il festival di Lecco è occasione per riunire tutti gli innumerevoli attori attivi su questi temi attorno a una manifestazione che è anche intrattenimento, gioco e relax.

Stand dedicati e intrattenimento per tutti

Il Festival dell'Ambiente e della Sostenibilità di Lecco si svolgerà nelle tre piazze principali del centro storico (Piazza Cermenati, XX Settembre e Garibaldi) e comprenderà un'area espositiva dedicata alle realtà della green economy, un'area di approfondimento culturale - con speech, convegni dedicati e mostre tematiche - e un'area nella quale le tematiche ambientali ed ecologiche trovano sviluppo tramite experience sul territorio, tour, degustazioni, giochi e laboratori.

Nella più ampia finalità di sviluppo del Distretto dell’Economia Civile, il tema di questa prima edizione lecchese riguarderà soprattutto la promozione territoriale, intesa come capacità di riconoscere e valorizzare le risorse ambientali e naturalistiche, sociali e culturali, turistiche e imprenditoriali che il territorio esprime, in un’ottica green e coinvolgendo gli stakeholder che a diversi livelli operano su queste tematiche.

Ecco allora che accanto agli stand di istituzioni, imprese e produttori locali, ci saranno anche le associazioni che compongono il tessuto no profit del territorio lecchese: queste ultime avranno a disposizione un'area coperta da tensotruttura, dove troveranno spazio anche l'Infopoint, le mostre tematiche, lo spazio incontri e l'area gaming, con le postazioni dell'Eco-Quiz. Il tutto unito a proposte per le scuole, occasioni per gli imprenditori, tour turistici tra lago e terra e assolutamente “green” e spettacoli di intrattenimento con musica, danze, street food e giochi.

Il programma della manifestazione

Il festival prenderà il via venerdì 13 settembre al mattino, con l'apertura degli stand, mentre il taglio del nastro con le autorità è previsto alle 11.30. Due i convegni previsti per il venerdì: alle ore 15 ci sarà “Te lo do io il cappotto! Riqualificazione energetica degli edifici a Lecco e nel territorio”, con la presentazione delle agevolazioni esistenti su scala nazionale e locale. Alle ore 17, invece, si parlerà di economia civile e del processo di formazione di un distretto di economia civile proprio a Lecco, con il convegno dal titolo “Lecco: distretto di economia civile. Per un processo di sviluppo sostenibile della città”.

La serata vedrà poi Piazza Garibaldi animata da mini street food a filiera corta, dallo spettacolo “Danzare l'armonia del creato” ispirato all'enciclica Laudato Si e successivamente dalla proiezione gratuita del cartoon per bambini e famiglie “Lorax il guardiano della foresta”.

Il sabato mattina si svolgerà presso Palazzo delle Paure il terzo convegno della manifestazione, dedicato alle potenzialità del turistiche, dal titolo “Turismo sostenibile: una sfida possibile?”, mentre nel pomeriggio il Festival vedrà la concomitanza con la gara di corsa a ostacoli Scigamatt, che proprio per l'occasione ha deciso di darsi un taglio più green. La serata avrà come suo fulcro Piazza Garibaldi: sul palco si esibiranno infatti i Manzella Quartet, gruppo musicale che suona con strumenti ottenuti da materiale di scarto, e alterneranno il loro spettacolo con manche a squadre dell'eco-quiz a tema ambientale.

Domenica 15 settembre - giornata conclusiva del festival - sarà dedicata ai tour del territorio: si potrà andare alla scoperta dei luoghi dei Promessi Sposi con i diversi tour dedicati sul lago o provare la navigazione con le imbarcazioni tipiche lecchesi, le Lucie Manzoniane; si potrà salire al campanile di San Nicolò oppure dedicarsi alla pittura all'aria aperta sul lungolago; si potrà provare le e-mtb o le e-citybike per tour sul territorio, pedalare e degustare prodotti tipici, fare bird watching oppure camminare lungo il fiume Gerenzone. Ancora, in piazza Garibaldi nella mattinata e pomeriggio della domenica troverà spazio il Mercato dei Produttori, dove degustare prodotti gastronomici locali e a filiera corta.

Tutti invitati all'Abbraccio del Lago

Ma il vero evento clou della manifestazione si svolgerà al mattino: è infatti in programma l'Abbraccio del Lago, volto a simboleggiare la necessaria e originale unione di lago e montagna, di terra e acqua, di presente e di futuro. L'evento si svolgerà sul lungolago tra Piazza Cermenati e la sede della Società Canottieri di Lecco, partner dell'iniziativa, e vedrà la partecipazione sia delle realtà professionali, amatoriali e storiche che hanno fatto della navigazione del lago di Como il loro caposaldo, sia le associazioni “di terra” e tutti i cittadini e persone che vorranno unirsi in questa “impresa”. L'obiettivo è chiudere il golfo di Lecco in un simbolico e scenografico abbraccio a pelo d'acqua.

Programma dettagliato, info e prenotazioni su www.festivaldellasostenibilita.it 

Settembre 2019

Articoli Correlati

Festival di Lecco
Appuntamento dal 13 al 15 settembre nella città dei Promessi Sposi, tra lago, montagna,...
Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
La mensa scolastica
Menù, porzioni e linee guida per le mense bergamasche Zaini in spalla e… tutti di nuovo a...
Rabarbaro
Base della medicina orientale La prima cosa che sicuramente ci verrà in mente pensando al...